You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Loading...

NEWS | PAVIMARO PALLACANESTRO MOLFETTA


Molfetta batte Matera, l’aggancia e si regala un Natale in vetta alla C



Finisce 78-74 al PalaPoli dopo un terzo quarto perfetto, «da grande squadra», secondo Gesmundo. Espulsi Duval e Buono

 

Colpo da primo posto per la Pavimaro Molfetta che vince con Matera (78-74), aggancia in testa i lucani - in vetta alla serie C unica ci sono cinque squadre a 14 punti - e fa un bel regalo di Natale a tutti i suoi tifosi. Una difesa perfetta («Matera si batte difendendo per 40’», aveva detto Infante alla vigilia, autore di ben 23 punti e in formato Mvp) e le prove superlative di Chiriatti, Stella e Ippedico regalano al club di Solimini la settima vittoria stagionale in un PalaPoli che si conferma un fortino: 5 su 5. Davanti ad un pubblico tornato ad emozionarsi per la palla a spicchi biancorossa, il team molfettese cancella il ko di Monteroni, infliggendo a Matera la terza sconfitta stagionale. Eppure i lucani avevano messo la sfida in discesa con un primo tempo eccezionale (32-41), ma è il terzo quarto dei padroni di casa (26-15) a sigillare il big match. Espulsi Duval e Buono.

 

La cronaca. Al PalaPoli, Gesmundo si presenta con Stella, Didonna, Duval, Chiriatti e Iannelli. Matera parte col piede sull’acceleratore, piazza un parziale clamoroso di 0-12 che vale il 9-20 e costringe il coach molfettese a spendere il suo primo time out. I padroni di casa ripartono con un ritmo alto e difendono alla perfezione: Infante e Ippedico trovano 9 punti in due (18-20), al 10’ è 22-24. Il pari è di Iannelli (24-24), il canestro del sorpasso è di Duval (26-24), ma è un sollievo che dura poco perché Matera non sbaglia nulla (0-8) e avanza indisturbata sino al 26-34. Molfetta non trova la sua difesa e neppure il canestro avversario, butta altri palloni e la squadra lucana allunga (28-41). All’intervallo è 32-41. I molfettesi escono dagli spogliatoi con un altro spirito, i tiri iniziano ad entrare e la tripla di Stella (37-43) sembra poter dare la scossa decisiva. Poi è Infante a prendere per mano la Pavimaro: il centro trova 9 punti nel solo terzo quarto (suo il 46-46), mentre la tripla di Ippedico, prima delle espulsioni di Duval e Buono, vale il +7 (55-48) e manda in visibilio il pubblico. Molfetta resiste al tentativo di rimonta ospite e chiude in vantaggio di 2 lunghezze: 58-56. Nell’ultimo quarto, gli show di Iannelli, Didonna e Chiriatti (66-56) sembrano indirizzare la sfida, ma Matera non molla e da -10 la riprende ancora (68-68). Gli ultimi minuti sono da batticuore: Chiriatti infila dai 6.75, i padroni di casa salgono a +5 (75-70), il canestro da due punti di Stella fa esplodere il PalaPoli. Finisce 78-74: settima vittoria stagionale e primo posto in classifica.

 

Il post-gara. Molfetta, ancora imbattuta al PalaPoli, festeggia un successo super. Per Gesmundo si tratta del miglior regalo di Natale che potesse chiedere ai suoi giocatori: «Sì, sono molto contento - ha detto il tecnico a fine gara -. Abbiamo fatto una bella partita, soprattutto negli ultimi due quarti. Abbiamo fatto fronte alle difficoltà di falli e all’ennesima espulsione contro una formazione, quella lucana, organizzata e costruita con ottimi crismi, dalla fisicità al talento offensivo. Era importante vincere per dare un feedback positivo al lavoro che abbiamo fatto da agosto ad oggi in un torneo che si conferma livellato. Sono fiducioso per il futuro perché abbiamo dimostrato molta maturità e contento perché questo successo ripaga anche gli sforzi societari. Passeremo un Natale sereno», ha concluso Gesmundo. Si tornerà in campo all’Epifania con la trasferta in quel di Fasano. 

 

 

S.S.D. Pavimaro Molfetta

Caniglia, Ippedico 12, Stella 11, Solimini n.e., Chiriatti 9, Didonna 7, Duval 9, La Macchia n.e., Kodra n.e., Iannelli 10, Infante 23. Allenatore: Gesmundo. 

 

A.S.D. Ondatel Virtus Matera

Diaz 5, Biasich 15, Buono 5, Casareale n.e., Belgrano n.e., Spada, De Laurentiis n.e., Morciano 25, Bagdonavicius 8, De Mola 4, Pizzolla n.e, De Angelis 11. Allenatore: Conterosito. 

 

Arbitri: Buonasorte (Manfredonia) e Caposiena (San Severo).          

 

Parziali: 22-24; 32-41; 58-56; 78-74.

 

Note: espulsi Duval e Buono, uscito per cinque falli Didonna. 

 

Nicola Miccione

Ufficio stampa Pallacanestro Molfetta

Share on Facebook
INDIETRO - AVANTI